Profilazione e GDPR: per quanto tempo posso tenere i dati?

Profilazione e GDPR: le tempistiche di mantenimento dei dati di profilazione.

Se la profilazione riguarda il rapporto B2B, il dato è lecito e può essere mantenuto per tutta la durata del rapporto. Quindi genericamente si può definire “fino alla cessazione del rapporto”. Di certo non può essere “per sempre”, ma si deve dare una scadenza.

Si consideri inoltre che uno degli scopi della profilazione è di avere dati sempre aggiornati, quindi il ricambio potrebbe essere molto più veloce. Oppure si dovrebbero adottare campagne per mantenere “aggiornato” il dato di marketing più frequentemente.

In ogni caso la profilazione va sempre assoggettata alla Valutazione di Impatto per determinare se si ledano i diritti dell’interessato e se si devono adottare misure di mitigazione del rischio.

Nessun Commento

Inserisci un commento